Inventory Carrying Cost | 4 mins read

Come calcolare e ridurre i costi di trasporto dell'inventario

how to calculate and lower inventory carrying cost
Jin Hyun

By Jin Hyun

Quando le aziende imparano a ridurre i costi di trasporto dell'inventario, i profitti aumentano e la gestione dell'inventario e ottimizzata, portando a un maggior successo aziendale.

Il costo di trasporto dell'inventario si riferisce al denaro che le imprese spendono quando detengono scorte e merci in magazzino in attesa di evadere gli ordini di vendita.

Capire come calcolare questi costi e limitarli in futuro aiutera le aziende a trovare il giusto equilibrio di inventario da trasportare. Di conseguenza, avranno un flusso semplificato di entrate e spese adeguando l'importo della produzione in base alla domanda.

I costi di trasporto dell'inventario possono raggiungere il 20 -30% del valore complessivo dell'inventario, rendendolo un componente essenziale per ottimizzare il controllo dell'inventario e la riduzione dei costi.

I 4 componenti del costo di trasporto

n a 7298

Quando si elaborano quanti soldi un'azienda sta spendendo per il trasporto dell'inventario per ottenere un quadro accurato dei costi totali delle scorte, le aziende dovrebbero prendere in considerazione le quattro fonti principali-

1. Costo in conto capitale
Questo costituisce la parte maggiore del costo complessivo di gestione dell'inventario e viene generalmente espresso come percentuale del valore dell'inventario detenuto.

Il costo del capitale comprende tutto, dal denaro speso per l'acquisto dei beni, l'interesse perso quando il contante diventa inventario, gli interessi pagati sugli acquisti, e il costo maggiore opportunita di acquisto dell'inventario.

2. Costo dello spazio di archiviazione
Tutte le aziende dovranno sostenere una qualche forma di costi relativi allo stoccaggio sicuro del loro inventario. Esempi di questi includono l'affitto di magazzino, cosi come i costi variabili come le bollette per l'elettricita e il riscaldamento, e i costi di manodopera per i membri del personale che gestiscono e organizzano l'inventario.

3. Costi del servizio
Si tratta di costi indirettamente associati, che sono in atto per proteggere essenzialmente l'inventario da problemi quali incidenti o furti, garantendo nel contempo la conformita normativa.

Esempi di costi di servizio includono imposte e pagamenti assicurativi o software di gestione dell'inventario utilizzato per la registrazione e il rifornimento dei volumi di inventario. Contribuiscono a garantire che tutte le normative governative siano state rispettate e che le scorte siano gestite correttamente.

In generale, piu un'azienda trasporta in un magazzino, piu alto sara il prezzo del premio assicurativo e le tasse.

4. Costo del rischiodi
inventario Il costo del rischio di inventario si riferisce alle spese associate alla perdita di inventario a causa di casi quali furto o spreco. I seguenti 3 fattori sono le fonti di rischio piu comuni per il trasporto del materiale-

  • ritiro - Questo si riferisce al volume di scorte che e stato danneggiato in transito o in deposito, cosi come i prodotti persi a causa di furto o errori amministrativi.
  • Diminuzione del valore - Questo potrebbe verificarsi a causa del fatto che le merci diventano obsolete dopo l'aggiornamento di un determinato prodotto a una versione o modello piu recenti. Il declino del valore si applicherebbe anche ai prodotti che sono piu favoriti quando sono freschi, il che significa che piu a lungo sono tenuti in deposito, meno preziosi diventano. Ad esempio, beni deperibili come cibo o nuove tecnologie come gli smartphone sarebbero suscettibili di declino di valore.
  • Rifiuti- si riferisce ai prodotti che hanno date di vendita o di scadenza. Le merci deperibili come cibo o trucco possono scadere se conservate per lunghi periodi di tempo nei magazzini.

Formula dei costi di trasporto delle scorte

La seguente formula puo apparire complicata; tuttavia, se suddivisa e applicata utilizzando dati accurati, si tratta di un calcolo semplice-

(C + I + T + W + (S - R1) + (O - R2))/Costi medi annui delle scorte
C = Capitale
I = Costo assicurazione
T = Imposte
W = Costi di magazzino
S = Scarto
O = Costi di obsolescenza
R = Costi di recupero

Un'altra formula utile per calcolare la percentuale del costo di trasporto e la seguente-

Costo di trasporto (%) = somma di mantenimento delle scorte/(valore totale delle scorte) x 100
In questa formula, si valuta ogni componente del costo di trasporto (costi di servizio, rischio, capitale e stoccaggio) e li si aggiunge per la somma di mantenimento scorte, quindi si trova il valore totale delle scorte. Dividere la somma dell'attesa per il valore totale delle scorte e moltiplicare tale numero per 100. Questo calcolo comportera la percentuale del costo di trasporto.

Sebbene differisca per ogni azienda e per il suo settore, la regola generale e quella di avere il totale dei costi di trasporto compreso tra il 20% e il 30% del valore totale dell'inventario.

Suggerimenti per ridurre i costi di trasporto

n a 7300

Comprendere i componenti di tutti i costi relativi all'inventario e utilizzare questa conoscenza per calcolare e ridurre il costo complessivo dell'inventario consente alle aziende di godere di meno sprechi di prodotto e capitale, portando a piu efficienza e maggiore profitto.

Quando si lavora per ridurre i costi di trasporto dell'inventario, alcuni consigli pratici da tenere a mente includono-

  • Sostenere livelli accurati dell'inventario contando regolarmente l'inventario e utilizzando il software di gestione dell'inventario per il tracciamento perpetuo delle scorte.
  • Implementare il cross-docking e ridurre i periodi di stoccaggio ciclo per ridurre i costi complessivi dell'inventario.
  • Ottimizza lo spazio e migliora lo spazio aziendale per ridurre i costi di trasporto per unita.
  • Ridurre i costi delle transazioni ottimizzando le richieste di elaborazione degli ordini.
  • Implementare le procedure di previsione dell'inventario utilizzando un software basato sui dati per eliminare il rischio di sovrastocking e sprechi.